Posted on venerdì, marzo 12, 2010 by SnakePit

It's hard to admit, how, it ends and begins, and
on his face, is a map of the world.

Brucio. Volo. Mi adagio su campi in fiore.
Guardo la luna sopra una nuvola. I raggi del sole sono i miei compagni di viaggio.
Sorvolo foreste, vigneti, uliveti; come aquila che scruta ogni dove per trovar la sua preda.
Volo.
Il vento sotto di me.
Volo.
Le stelle sopra di me. Indicano il cammino.
Brezze di mare mi inebriano. Zampilli di acqua da onde che fanno tremare gli scogli, sulla mia pelle.
Neve. Pioggia. Nuvole. Grandine.
Caldo. Freddo.
Gelo. Umidità. Aridità. 
Verso quale direzione?
Il mio fiore.
In quel prato, mi stregò.
Lì ogni giorno lieve la mia anima si posa. 


Tamarindo nel deserto.

Posted on domenica, febbraio 14, 2010 by SnakePit

Anche gli dei crollano. Gli dei.
Sono umano. Che ne sarà di me? Sarà?. Si, futuro.
Perché il futuro? Perché lì vivo.
Capii che erano tanti volti. Tanti erano i movimenti delle lenzuola, tanti i miei pensieri.
Cosa ti rimane? Amore.
Amore.

In Primis.

Posted on giovedì, gennaio 28, 2010 by SnakePit

Un soffio. Un tocco. Una parola. Tu sei dentro. Le onde hanno ben scandito quei passi notturni, sabbia gelida, pianeti che sembravano irraggiungibili. Profumi come stelle cadenti. Qual'è il tuo? Il mio? Ci conosciamo. Si, da una vita. Quant'è piccola questa spiaggia. Perché non mi abbracci? Ho paura. Paura di cosa? Non lo so. Il mare sembrava strano. Pareva ritirarsi. La marea era bassa. Il riflesso della luna ora arrivava sulla sabbia. Sabbia. Tra i capelli, tra i vestiti, sulle mani, sui piedi. Sulle labbra. Sapore dolce. Di gelato. Si, uno di quei gelati estivi, presi forse un po' per routine un po' per gioco. Sapore di lei. Finalmente. Eccolo. "Hai saputo racchiudere tutto in un bacio". Esplosione. Ora la luna, il mare, la sabbia, le stelle, sono lì che guardano noi. Il mio animo è ancora agitato. Quanto vorrei trovare un po' di quella sabbia su questo letto, su questo cuscino, in questi pensieri; che mi parlano di te. 
                                        
                  <<..e il navigar m'è dolce in questo mare.>>